FIFA 20 Prediction Icon: Oliver Kahn

Prediction Icon numero 36, è il turno di Oliver Kahn. Merita di stare tra le icon di FIFA 20?

Considerato uno dei migliori portieri di sempre, è uno dei giocatori tedeschi più vincenti nella storia del calcio, oltre a numerosi trofei nazionali e internazionali a livello di squadra, vanta anche tanti riconoscimenti individuali.

Karlsruhe

Alla giovanissima età di 6 anni Kahn viene tesserato dalla squadra della sua città natale, inizialmente nel ruolo di difensore per poi spostarsi in quello che sarebbe stato il suo ruolo ovvero portiere. A 18 anni vieni inserito nella rosa della prima squadra come riserva esordendo tra i professionisti il 27 novembre 1987.

Divenne il portiere titolare della propria squadra nel 1990 e fece le fortune del suo club, infatti grazie alle ottime prestazioni condusse i compagni a una semifinale di Coppa Uefa nella stagione 1993/1994, dove in quell’edizione si impose per 7-0 contro il Valencia.

Tutto questo non sfuggi a uno dei club tedeschi più conosciuti che così nel 1994 acquistò il cartellino di Oliver Kahn. Destinazione Monaco di Baviera, ad attendere il tedesco c’era il Bayern Monaco.

Bayern Monaco

Arrivato in quel di Monaco iniziò la sua stagione nel peggior modo possibile con un infortunio che lo tenne lontano per parecchi mesi dal campo, ma al suo ritorno trovò la sua prima convocazione in nazionale. Nelle due stagioni successive iniziarono ad arrivare i primi trofei per l’estremo difensore, ovvero la Coppa Uefa del 1996 contornata con un campionato e una coppa di lega. Nel 1999 nonostante la sconfitta in finale di Champions League, il tedesco riceve il riconoscimento come miglior portiere del mondo.

Nella stagione 2000/2001, forse la più importante per Kahn, durante la finale della Champions League contro gli spagnoli del Valencia arrivati alla lotteria dei calci di rigore, il portiere divenne il protagonista assoluto di quel momento riuscendo a parare 3 rigori su 7, consegnando la coppa al Bayern Monaco. Nello stesso anno vincerà anche la Coppa Intercontinentale.

Dopo aver vinto praticamente tutto, per Kahn inizia un momento di declino a partire dalla stagione 2002/2003 dovuto a infortuni, problemi personali e mancanza di stimoli. Il culmine viene raggiunto negli ottavi di Champion League dell’annata 2003/2004, dove il Bayern Monaco viene eliminato dal Real Madrid e la stampa identifica nell’estremo difensore il principale colpevole della sconfitta.

Il 2 settembre 2008 all’età di 38 anni, giocando la sua 535a partita in Bundesliga diventa il portiere con il maggior numero di presenze in quel campionato. Così dopo vent’anni di carriera, di cui 14 con la maglia del Bayern da addio al calcio giocato. Per salutare i tifosi venne organizzata una partita amichevole contro la Nazionale Tedesca e in quell’occasione Oliver Kahn ha indossato una maglia particolare, infatti su di essa vi erano i nomi e cognomi dei suoi fan; 5.550 sole per questioni di spazio.

Nazionale

La prima convocazione di Oliver Kahn in nazionale risale al campionato di calcio 1994, mentre per vederlo in campo bisognerà aspettare il 23 giugno 1995, giorno del suo reale debutto. Da secondo portiere si laureò Campione d’Europa nel 1996. Per diventare il portiere titolare della propria nazionale Kahn dovrà aspettare il ritiro dal calcio di Andreas Köpke. Dopo il disastroso europeo del 2000 a Kahn venne assegnata la fascia da capitano.

Nel mondiale del 2002 nonostante la sconfitta in finale contro il Brasile, Kahn ricevete il premio come miglior portiere del torneo e inoltre vinse anche il titolo di miglior giocatore di quel mondiale. Nell’europeo in Portogallo del 2004 la Germania venne eliminata ai gironi e Kahn decise di lasciare la fascia da capitano a Michael Ballack.

Con il nuovo commissario tecnico Kahn perse il posto da titolare così disputo il Mondiale casalingo in veste di secondo portiere e dopo l’eliminazione in semifinale contro l’Italia disputò la finale 3°/4° posto con la fascia da capitano al braccio. Quella fu l’ultima partita del portiere con la propria nazionale. Con la Germania totalizzò 86 presenze, di cui 49 da capitano.

Ecco la nostra Prediction Icon per Oliver Kahn

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento!
Nome